Un saluto a Verona

Partenza colla luce, si prospetta una bella giornata.

Un saluto breve a san Zeno. Colorato romanico. Molto raro.

Si passa il ponte e già siamo sulle mura rosa e tutta rosa di mattoni e di marmo la citta si offre a noi con la sciarpa fangosa dell’Adige.

Il museo apre le sue porte. Sorpresa, il primo sarcofago romano del museo è di san Bacco, rileggo la targhetta, sì proprio san Bacco.

Ne vedremo delle belle oggi, col presidente in gran forma.

Le Madonne del latte abbondano con relativi simboli: la quaglia, il cardellino e i garofani.

Prima di salutare la città la visitiamo, non tutta, ma quasi… a piedi.